Skip to content Skip to footer

MENU

Un teatro non dovrebbe essere un luogo di cultura, un teatro è uno dei luoghi possibili dove l’arte può lanciare la sua sfida alla cultura, può combattere la sua lotta contro di essa. Dove i termini siano finalmente ribaltati, e la conoscenza può avere il sopravvento sulla “competenza”. E allora diventa possibile rintracciare, sotto le spoglie dello spettacolo, quanto di vitale e politico anima l’ispirazione e la responsabilità di un artista, la coerenza a una visione del mondo, qualsiasi essa sia, che non si esaurisce nell’opera. Perché l’opera, per lo più depotenziata dal suo stesso carattere di opera e dalla cultura che la genera e se ne serve, è solo la traccia di uno scenario più vasto, un’espressione che tenta di contenere un’animalità altrimenti indicibile e destinata, per la sua fragilità, a non rappresentare mai nulla di definitivo, mai nulla di assoluto se non riferito al momento della sua creazione. In questo senso il teatro è un’esperienza più prossima di altre alla vita autentica, non perché qui e ora accada qualcosa di vero, ma perché qui e ora accade qualcosa che possiamo riconoscere come rappresentazione, qualcosa che è falso in modo innegabile, qualcosa cioè a cui è possibile veramente credere.

Clemente Tafuri, David Beronio

Teatro akropolis
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, ricevi in anteprima informazioni su spettacoli, eventi, libri, corsi e accedi a promozioni speciali.

Teatro Akropolis ETS © 2024

Go to Top