Skip to content Skip to footer

MENU

Il cammino di Teatro Akropolis ha incrociato, in questi anni, diversi percorsi. A volte si è trattato di direzioni evidentemente comuni, altre volte di processi simili scoperti nello sviluppo del lavoro, nel confronto diretto sulle opere o nell’approfondimento delle rispettive riflessioni. Ed è sempre stato l’aspetto più profondo di ogni percorso a emergere, nonostante sia sempre difficile e rischioso per un artista mettere a nudo le fonti della propria ispirazione. È più rassicurante concedere gli esiti finali di un lavoro piuttosto che aprire il cuore del processo che lo ha generato. È un modo per mettersi al riparo da se stessi, per non offrire i fondamenti della propria ricerca ad una discussione. Dialogare invece su quanto costituisce la sostanza di ogni opera rende possibile andare oltre i limiti che normalmente vengono assegnati al lavoro di un artista o di uno studioso in genere. Diventa così necessario, per onestà e coerenza, abbandonare inutili scrupoli e timidi opportunismi e tentare, ognuno con i propri mezzi e la propria sensibilità, di dare una forma nuova alla forza che scaturisce da questa consapevolezza. Questa riflessione è parte determinante dell’identità di Teatro Akropolis, un aspetto che caratterizza ogni scelta artistica o editoriale. Non è detto che si tratti di una strategia vincente, anzi, in effetti non si tratta neppure di una strategia. È un modo di vivere. E come tale non porta a nessuna conclusione vittoriosa. […]


(C. Tafuri, D. Beronio, Prefazione, in Iid. (a cura di), Teatro Akropolis. Testimonianze ricerca azioni, vol. III, Genova, AkropolisLibri, 2012)

Teatro akropolis
Newsletter

Iscriviti alla newsletter, ricevi in anteprima informazioni su spettacoli, eventi, libri, corsi e accedi a promozioni speciali.

Teatro Akropolis ETS © 2024

Go to Top