Skip to content Skip to footer

Gioco e sapere. Forme di un teatro senza scena

12,00

AkropolisLibri, 2016
pp. 100
ISBN: 9788890454738

Esaurito

Categoria: Product ID: 20376

Descrizione

«Questo libro nasce da un incontro realmente avvenuto. Gli autori hanno riflettuto su alcuni concetti che hanno ispirato l’opera di un pensatore e di un artista, Alessandro Fersen. Essi hanno guardato al suo lavoro riflettendo sul tempo presente, su altri artisti, e non solo, che oggi indagano gli stessi temi con la stessa passione e la stessa determinazione. E qui il grado di pericolo è molto alto. Perché le questioni poste da Fersen non hanno nulla di rassicurante. Esse conducono, attraverso una sottesa trama di corrispondenze, a interrogarsi sul senso non solo del fare arte, ma sul senso della condizione umana di fronte a esperienze capitali. La sua opera, per chi accetta la sfida e si apre all’incontro, interroga con la stessa efficacia chiunque. Sembra chiedere chi sei, velando la risposta e lasciando a ognuno di noi la responsabilità di riconoscersi, incamminandosi tra gli alberi, sotto quella trama.
Il convegno Gioco e sapere. Forme di un teatro senza scena è stata anche la prima azione di un progetto dedicato proprio a Fersen, il Centro Studi Alessandro Fersen, nato per volontà dei direttori di Teatro Akropolis, di Ariela Fajrajzen figlia di Alessandro Fersen e della Fondazione a lui dedicata.
Questo libro è un inizio, dunque, ma anche il frutto di un lavoro già condotto fino ad un punto significativo. Racconta un incontro già accaduto e al tempo stesso ne propone uno nuovo».

Con uno scritto di Alessandro Fersen.

Leggi l’indice » 

Informazioni aggiuntive

Peso128 g
Dimensioni19,2 × 13 × 0,5 cm
Autori

Roberto Cuppone, Gerardo Guccini, Roberto Pellerey, Enrico Pitozzi

Curatori

Clemente Tafuri, David Beronio

Go to Top