Caricamento Eventi
09 Nov
  • Questo evento è passato.

Oscillazioni: un progetto di Roberta Nicolai sulle arti performative

Incontro con Roberta Nicolai, Alessandra Cristiani, Samantha Marenzi, Paola Bianchi

Ore 21.00 - Incontro in streaming

OSCILLAZIONI

Oscillazioni è un’architettura progettuale concepita da Roberta Nicolai per esporre il processo che sostanzia la creazione artistica. L’obiettivo è «creare le condizioni per agire con gli artisti e condividere con loro la condizione e la sfida della ricerca e al tempo stesso mettere gli  spettatori a contatto con il centro, con quella zona instabile che realmente muove la scena»,  facendo «deragliare la creazione, restituendola non più soltanto come opera ma anche in una costellazione di eventi minuti, gesti artistici, dispositivi scenici paralleli e difformi che evidenziano e fanno emergere i molteplici livelli della creazione».

Con:

  • Roberta Nicolai, direttrice artistica del festival Teatri di Vetro di Roma, Clemente Tafuri e David Beronio, direttori artistici di Teatro Akropolis, in collegamento da Villa Durazzo Bombrini di Genova
  • Alessandra Cristiani, danzatrice e coreografa, in collegamento dallo spazio scenico La Lupa (Tuscania)
  • Samantha Marenzi, Università Roma Tre
  • Paola Bianchi, danzatrice e coreografa

Roberta Nicolai è autrice e regista teatrale. Dal 2007 è direttore artistico del festival Teatri di Vetro, giunto nel 2020 alla quattordicesima edizione. Dal 2008 al 2011 dirige il progetto Officina – Cantiere di creatività contemporanea nella regione Lazio. Fra i suoi lavori come regista: Circus Kafka Show (2003), Il Castello (2006), un altro Calderón (2007), Trittico dello spaesamento (2010), Spreco (2019). Fra le pubblicazioni: Il discorso parlato dal corpo (in Pasolini e il teatro, a cura di S. Casi, A. Felice, G. Guccini, Marsilio 2012), ELP. Processo di creazione, con Paola Bianchi (in Teatro Akropolis. Testimonianze ricerca azioni, vol. X, AkropolisLibri 2019).

Alessandra Cristiani è performer e danzatrice. Dal 1996 indaga il pensiero e la pratica dell’ankoku butō. Crea e dirige, con la compagnia Lios, la rassegna internazionale di danza butō Trasform’azioni (2001-2011). Per il biennio 2011-2013 è coreografa in residenza per l’Accademia Filarmonica Romana, inserendo performance in natura nel Festival Internazionale della Danza 2013. Lavora come solista e, stabilmente, nella compagnia Habillé d’eau diretta da Silvia Rampelli, presentandone i lavori in Italia, Polonia, Bosnia, Francia, Stati Uniti.

Samantha Marenzi insegna e svolge attività di ricerca presso il DAMS dell’Università Roma Tre. Si è occupata di Antonin Artaud e dei processi di trasmissione al confine tra teatro, vita e poesia; del butō nell’intreccio tra corpo e scrittura; dei rapporti tra arti performative e arti visive; di fotografia di danza. Come fotografa è specializzata in tecniche analogiche, come danzatrice si forma con diversi maestri giapponesi. È membro del comitato di redazione della rivista «Teatro e Storia». Tra le sue pubblicazioni: Antonin Artaud e Colette Thomas. Personaggi della vita e persone del teatro (Bulzoni 2013); Dossier Butoh-fu. Dance and words (in «Teatro e Storia», n. 37, 2016); Immagini di danza. Fotografia e arte del movimento nel primo Novecento (Editoria & Spettacolo 2018); Foundations and Filiations: The Legacy of Artaud in Hijikata Tatsumi, in The Routledge Companion to Butoh Performance (Routledge 2019).

Paola Bianchi è coreografa e danzatrice. Attiva sulla scena della danza contemporanea a partire dalla fine degli anni Ottanta, con i suoi spettacoli partecipa a festival nazionali e internazionali. È cofondatrice del [collettivo] c_a_p, compagine impegnata nella divulgazione della cultura della danza contemporanea. Conduce laboratori di ricerca coreografica, tiene lezioni teoriche presso diversi atenei italiani e ha curato la direzione artistica di rassegne e festival. Attenta alla teorizzazione delle pratiche corporee, nel 2014 scrive Corpo politico. Distopia del gesto, utopia del movimento, volume curato da Silvia Bottiroli e Silvia Parlagreco, pubblicato da Editoria & Spettacolo. Con il progetto ELP la sua indagine si focalizza sulla trasmissione/enazione della danza attraverso la parola descrittiva, un processo che sta generando una serie di performance e azioni coreografiche.

Dettagli

Data:
9 Novembre
Ora:
21:00 - 22:30
Categorie Evento:
,

Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Non utilizza alcun cookie di profilazione, ma sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per informazioni aggiuntive sui cookie e sulla loro disattivazione consulta la nostra Cookie Policy.

Chiudi