PROGETTO MAIA

Alla luce di un insieme di criticità che la danza contemporanea vive a Genova e in Liguria, nel 2015 Teatro Akropolis ha chiamato a raccolta la comunità dei danzatori indipendenti del territorio al fine di creare un tavolo di lavoro permanente per trovare soluzioni condivise. In questo contesto è nata l’idea di elaborare un progetto che abbia come scopo il confronto tra poetiche, la formazione e l’autoformazione. Un progetto ideato dagli artisti per gli artisti. La prima edizione del Progetto Maia si è tenuta nella primavera del 2016 e si è declinata attraverso l’organizzazione di residenze artistiche, seminari di light design, spazi di confronto e scambio di pratiche, occasioni di lavoro congiunto con danzatori provenienti da altre regioni. La prima edizione ha visto la partecipazione di un largo numero di artisti indipendenti del territorio.

La seconda edizione del progetto si pone in diretta continuità con la precedente, configurandosi come un’ulteriore tappa di un percorso di anno in anno in continua evoluzione.

Prima Fase

I danzatori si sono riuniti per confrontarsi sulle principali problematiche legate all’attività artistica in Liguria, alla luce delle criticità già evidenziate nel corso della passata edizione. Tra le numerose esigenze emerse, gli artisti hanno evidenziato in maniera particolare le seguenti: possibilità di essere ospitati in strutture adeguate allo svolgimento di residenze artistiche e al sostegno del lavoro degli artisti, occasioni di confronto teorico e pratico fra i partecipanti, opportunità di formazione sul piano organizzativo e amministrativo nell’ambito dello spettacolo dal vivo.
In risposta a queste esigenze è stata proposta e condivisa la rosa di azioni del Progetto Maia 2017.

Seconda fase

La seconda fase riguarderà lo svolgimento delle azioni proposte e vedrà il suo sviluppo nei mesi fra marzo e giugno 2017 negli spazi di Teatro Akropolis, Villa Rossi Martini e Auditorium dell’ex Manifattura Tabacchi a Sestri Ponente.

Nello specifico le azioni del Progetto Maia 2017 sono le seguenti:

  • ResiDance XL. Nell’ambito del progetto ResiDance del network nazionale Anticorpi XL, sarà ospitato in residenza a Teatro Akropolis Andrea Costanzo Martini. Nel corso della residenza Martini creerà occasioni di confronto e lavoro condiviso con gli artisti del Progetto Maia (con modalità ancora da concordare).
  • Residenze artistiche. Verranno organizzate quattro residenze artistiche (della durata di quattro giorni ciascuna) riservate agli artisti che aderiscono al Progetto Maia. Le residenze artistiche si terranno a Teatro Akropolis o in Villa Rossi Martini.
  • Spazio di condivisione. Nell’arco di tre giorni gli artisti avranno a disposizione la sala di Teatro Akropolis per lavorare insieme, condividere le rispettive pratiche e poetiche, i metodi di composizione, i processi di training. In particolare due delle tre giornate saranno dedicate al confronto teorico (per sei ore al giorno), mentre la terza sarà interamente improntata allo scambio di pratiche. Per quest’ultima giornata Teatro Akropolis sarà a disposizione dalle 9 alle 24, in modo da consentire un lavoro il più efficace possibile.
  • Seminario sulla distribuzione. Un corso di formazione tenuto da Elena Lamberti, esperto in distribuzione e promozione di spettacoli dal vivo, focalizzato sulla scrittura e la presentazione di progetti artistici. Intento del seminario è quello di fornire ai partecipanti le tecniche più efficaci per la presentazione delle proprie opere e al tempo stesso approfondire i meccanismi di programmazione (di festival e teatri), analizzando le azioni e i tempi che un artista deve rispettare nel promuovere il proprio lavoro.
  • Incontro con SMartit. Una giornata di incontro con gli operatori di SMartit, cooperativa di artisti presente in tutta Europa, che offre assistenza e consulenza ad attori, danzatori e performer nella gestione amministrativa delle proprie attività. La giornata sarà l’occasione per un confronto sulle problematiche legate ad agibilità, contabilità ed amministrazione che si incontrano in ambito artistico.
  • Tavola rotonda. A conclusione dell’intero percorso sarà organizzato un incontro tra tutti gli artisti che hanno partecipato al progetto. La tavola rotonda vuole essere uno spazio di confronto libero, dove sia possibile fare una revisione delle attività svolte e identificare nuove istanze e problematiche che siano il punto di partenza per le progettazioni degli anni successivi.

Le residenze artistiche selezionate per il Progetto Maia 2017 sono:

  • 9-12 aprile: Cristiano Fabbri, Marco Laganà – Progetto Anime
  • 17-20 aprile: InCorpo / Raffaella Galdi – Progetto InCorpo
  • 11-14 maggio: Nicola Marrapodi, Roberto Orlacchio – Progetto /a·mó·re/
  • 18-21 maggio: Guendalina Di Marco, Roberta Testino – Progetto Naissance

Prossimi appuntamenti

 
  1. Tandem

    27 aprile, h. 21:00 - 21:55
    Teatro Akropolis, Genova
  2. OVVIO

    28 aprile, h. 21:00 - 21:50
    Teatro Akropolis, Genova
  3. SERATA ANTICORPI EXPLO

    29 aprile, h. 21:00 - 21:40
    Teatro Akropolis, Genova
  4. Morte di Zarathustra (replica)

    4 maggio, h. 21:30 - 22:15
    Teatro Akropolis, Genova
  5. Ivrea Cinquanta. Mezzo secolo di Nuovo Teatro in Italia 1967-2017

    5 maggio - 7 maggio
    Palazzo Ducale – Sala del Minor Consiglio, Genova
  6. Meeting with a remarkable man. Sessione di lavoro patafisica con Eugenio Barba

    5 maggio, h. 18:30 - 19:00
    Casa Paganini – InfoMus, Genova

Newsletter

 
  • Personal data authorization use (L.D. 196/2003)
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per garantirti una migliore esperienza di navigazione. Non utilizza alcun cookie di profilazione, ma sono utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Cliccando OK e proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per informazioni aggiuntive sui cookie e sulla loro disattivazione consulta la nostra Cookie Policy.

Chiudi